#FIFAWWC – Il Giappone c’è: 2 a 1 alla Scozia

Nel momento delicato del Mondiale il Giappone si fa trovare pronto e conquista tre punti importantissimi per la qualificazione agli ottavi.

Davanti ai 13201 spettatori dello stadio Roazhon Park di Rennes, la nazionale vice campione del mondo batte la Scozia per 2 a 1 al termine di una partita dominata e in cui la Scozia ha dimostrato di essere impalpabile per 76′ minuti di gioco, fino all’ingresso in campo di Lana Clelland che ha dato maggiore vigore alle scozzesi.

Se si fa eccezione per un tiro cross di Lauder (parata agevole di Yamashita) al 11′ e per il tiro di Cuthbert (sopra la traversa) al 42′, la Scozia è impalpabile in fase offensiva nel primo tempo e vulnerabile nelle retrovie.

Il Giappone testa l’avversario al minuto 7 con la conclusione in coordinazione precaria di Nakajima e con l’azione personale di Iwabuchi che tenta il tiro in uno spazio ridotto, ma senza impensierire Alexander.

La Scozia crolla al 23′ per mano di Iwabuchi, che dalla lunetta dell’area di rigore fa partire una sventola che Alexander vede partire in ritardo e su cui non opera alcun intervento per respingere il pallone diretto sotto la traversa.

Il Giappone non si accontenta e ci prova due volte con Iwabuchi e successivamente con il colpo di testa di Kumagai, respinto dalla Evans sulla linea di porta. Fino al raggiungimento del raddoppio che arriva dal dischetto con Sugasawa, che al minuto 36′ spiazza Alexander.

La Scozia è dominata e rischia il ko tecnico nel primo minuto di recupero, ma questa volta è la traversa a salvarla su conclusione di Sugita.

Nella ripresa vi sono due tentativi per parte con Weir ed Evans da una parte, e Nakajima e Sameshina dall’altra, ma senza che i portieri debbano correre grossi pericoli.

La Scozia cresce nel finale grazie all’ingresso in campo della giocatrice della Fiorentina Lana Clelland. Al 77′ Cuthbert coglie un palo clamoroso da dentro l’area, sei minuti dopo Evans trova la deviazione in corner di Yamashima e infine Clelland va a segno a due minuti dal 90′.

Il gol scozzese non serve a dare una svolta definitiva al match negli ultimissimi minuti di gioco, dato che l’ultima palla gol è del Giappone con la conclusione di Sugita ben respinta in tuffo da Alexander.

 

GIAPPONE – SCOZIA 2-1 (23′ Iwabuchi, 37′ rig. Sugasawa, 88′ Clelland)

Giappone: Yamashita; Shimizu, Kugamai(C), Ichise, Sameshima; Nakajima, Miura, Sugita, Endo; Sugasawa, Iwabuchi. All. Asako Takamura.
Scozia: Alexander; Smith, Corsie (C), Beattie, Lauder; Evans, Little, Weir, Arnot; Cuthbert, Ross. All. Shelley Kerr.

Arbitro: Abebe (ETH). Assistenti di linea: Njoroge (KEN) e Victoire (MRI). 4° ufficiale: Lengwe (ZAM).
VAR: Irrati (ITA, referee), Ardasheva (UKR, offside), Fischer (CAN, assistant).

NOTEAmmonite: Sameshima. Recupero: 1′ pt, 2′ st.
Sostituzioni: Emslie per Arnot al 60′, Kobayashi per Endo al 66′, Clelland per Ross al 76′, Hasegawa per Iwabuchi al 82′, Brown per Evans al 85′.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...