#FIFAWWC – Roord beffa la Nuova Zelanda nel recupero

La più tipica delle beffe calcistiche arriva sempre all’overtime. Ne sa qualcosa l’Australia mandata a picco da Bonansea, lo ha testato oggi la cugina Nuova Zelanda che ha mandato all’aria un pari importante contro l’Olanda e per colpa di una disattenzione nel corso dell’ultimo minuto di recupero.

La Nuova Zelanda piace per tenacia e fisicità che mette sul campo da gioco, rendendo le cose difficili alle Orange che per contro si affidano al tridente d’attacco Martens-Miedema-Van de Sanden, anche se l’occasione più significativa (minuto 45+1′) per le olandesi arriva con un difensore: Bloodworth, con la centrale difensiva dell’Arsenal che da dentro l’area piccola riesce nell’impresa di calciare a lato.

Le oceaniche fanno registrare l’occasione più importante del primo tempo: al 11′ Chance ha sui piedi la chance per portare in vantaggio la Nuova Zelanda, ma l’esterno offensivo riesce a centrare clamorosamente la traversa.

Ed una seconda chance con White, che da fuori area e in posizione centrale fa partire un tiro che Van Veenendall respinge in calcio d’angolo.

Cambio di campo ma non di musica, con le neozelandesi che al 52′ vanno nuovamente vicine al vantaggio: cross di Hassett, Gregorius calcia svirgolando dal limite dell’area piccola e costringe Van Veenendaal ad un colpo di reni per evitare la capitolazione orange.

Due minuti dopo l’Olanda risponde con Martens, che servita da Miedema va alla conclusione da dentro l’area di rigore e mandando il pallone sopra la traversa.

La formazione europea continua in crescendo la ripresa, rendendosi pericolosa al 60′ con un tiro cross di Martens diretto in zona Van de Sanden e che fa la barba al palo. E creando l’occasione gol più clamorosa della ripresa con Martens al 67′, ma il tiro a botta sicura dell’olandese viene respinta di piede da Nayler in maniera quasi miracolosa.

La Nuova Zelanda dovrebbe gestire soltanto il risultato, ma crolla nel secondo minuto di recupero quando la Roord colpisce di testa da dentro l’area piccola ed insacca per l’uno a zero.

 

NUOVA ZELANDA – OLANDA 0-1 (90+2′ Roord)

Nuova Zelanda: Nayler; Bott, Stott, Erceg, Riley; Hassett, Bowen, Percival, White, Chance; Gregorius. All. Tom Sermanni.
Olanda: Van Veenendaal; Van Lunteren, Van Der Gragt, Bloodworth, Van Es; Groenen, Van De Donk, Spitse; Van de Sanden, Miedema, Martens. All. Sarina Wiegman.

Arbitro: Edina Alves Batista (BRA). Assistenti di linea: Neuza Back (BRA) e Tatiane Sancilotti Dos Santos Camargo (BRA). 4° ufficiale: Maria Carvajal (CHI). VAR: Carlos Del Cerro Grande (ESP, referee), Felisha Mariscal (USA, offside), Tiago Martins (POR, assistant).

NOTEAmmonite: nessuna. Recupero: 1′ pt, 4′ st.
Sostituzioni: Longo per Hassett al 67′, Van Dongen per Van Es al 71′, Satchell per Gregorius e Wilkinson per White al 74′, Roord per Groenen al 76′, Beerensteyn per Van de Sanden al 87′.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...