#FIFAWWC – Francia, poker “principesco” all’esordio

La Francia esordisce nel migliore dei modi al Parco dei Principi e davanti ai 45261 spettatori presenti nell’impianto francese, che hanno motivato alla grande la formazione allenata dalla ct Diacre, che ha surclassato con un poker netto una Corea del Sud irriconoscibile e che, probabilmente, paga a caro prezzo la tensione dell’esordio alla rassegna iridata.

L’inizio è Blues e la prima conclusione del match e dell’intero Mondiale è della francese Eugenie Le Sommer (minuto 2), che prova il più classico dei tiri a giro mancando il bersaglio di qualche metro. Sempre la giocatrice dell’OL trova l’uno-due con Diani, andando alla conclusione dal limite dell’area ma senza creare problemi all’estremo difensore Minjung.

Il gol è nell’area ed è di marca francese/OL : Henry fugge sulla destra e serve un assist rasoterra al centro, con Le Sommer che anticipa la compagna di squadra Diani ed insacca per l’uno a zero.

Le azioni dalla destra e quelle da corner mandano in tilt la nazionale coreana, che si salva al 27′ quando il VAR (esordio ai Mondiali di calcio femminile) annulla il gol di Mbock Bathy per fuorigioco di pochi centimetri, mentre al 35′ Renard punisce le asiatiche svettando di testa più in alto delle avversarie e battendo Minjung incolpevole nell’occasione.

Se l’angolo calciato da Thiney dalla destra manda a segno la centrale di difesa francese, la stessa cosa avviene nel corso del secondo minuto di recupero dalla parte opposta: Majri calcia un corner tagliente su cui ancora una volta la Renard centra il bersaglio per il 3 a 0 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

La ripresa dice poco, con qualche offensiva francese che non scopre le carte in vista dei prossimi incontri e forte del risultato e con la Corea del Sud che finalmente si fa vedere al 70′ con la conclusione di Kang Chaerim, che calcia alto sopra la traversa. E che ringraziando un errore di Renard al 77′ ha una potenziale occasione con la neo entrata Lee Mina, ma il tiro si spegne lontano dal palo di destra della porta difesa da Bouhaddi.

Al 78′ la Francia torna a farsi pericolosa con un’azione di tocchi rapidi che porta Bussaglia alla conclusione, ma la centrocampista transalpina spreca aprendo troppo il piatto destro.

Al 85′ la Francia cala il poker ed il merito è di Amandine Henry, che fa partire l’azione che lei stessa conclude dopo uno scambio con Le Sommer: tiro a giro che si insacca alla sinistra di Minjung.

 

FRANCIA – COREA del SUD 4-0 (9′ Le Sommer, 35′ e 45+2′ Renard, 85′ Henry)

Francia: Bouhaddi; Torrent, Mbock Bathy, Renard, Majri; Henry, Thiney, Bussaglia; D. Cascarino, Diani, Le Sommer. All. Corinne Diacre.
Sud Corea: Kim Minjung; Kim Hyeri, Hwang Boram, Kim Doyeon, Jang Selgi; Lee Youngju, Ji Soyun, Cho Sohyun; Kang Yumi, Jung Seolbin, Lee Geummin. All. Yoon Dukyeo.

Arbitro: Claudia Umpierrez (URU). Assistenti di linea: Luciana Mascarana (URU) e Monica Amboya (ECU). Quarto ufficiale: Melissa Borjas (HON). VAR: Mauro Vigliano (ARG, video), Felisha Mariscal (USA, offside), Jose Maria Sanchez (ESP, assistant).

NOTEAmmonite: nessuna. Recupero: 2′ pt, 3′ st. Sostituzioni: Kang Chaerim per Kang Yumi al 53′, Lee Mina per Lee Youngju al 69′, Gauvin per Cascarino al 70′, Perisset per Majri al 74′, Geyoro per Thiney e Yeo Minji per Jung Seolbin al 86′.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...