Argentina – Superclasico al Boca, primato River in bilico

È bastato un Superclasico a riaprire i giochi per la Primera A e per la qualificazione alla prossima Copa Libertadores.

Il Boca Juniors infligge un indiscutibile 3 a 1 alle rivali del River e si rimette in corsa per la conquista del titolo di Argentina e all’unico pass disponibile per giocare la prossima coppa del Sud America.

Eliana Stabile apre i conti al 7′ su calcio di punizione, dove una parte di responsabilità vanno imputate all’estremo difensore avversario Chiribelo, mal posizionata al momento della battuta del calcio da fermo, per quanto angolato, da parte della Stabile.

Al 8′ della ripresa arriva il raddoppio Boca con il colpo di testa di Noelia Espindola su azione da calcio da fermo, e anche in questo caso Chiribelo aiuta e non poco le avversarie con un’uscita incerta che spiana la strada ad un lob di testa dell’avversaria.

Il River non ci sta e al 67′ rientra in corsa con la rete di Mercedes Pereyra, ma la rimonta è una pura illusione che si dissolve quando Stabile realizza un calcio di rigore assegnato per fallo di mano.

A due giornate dalla fine della Primera A “Zona Campeonato”, il River Plate resta al comando con 29 punti, +1 sulla coppia Boca Juniors e UAI Irquiza che detiene il titolo d’Argentina, e che potrebbe scavalcare il River dovendo recuperare il match contro l’UBA.

Nella “Zona Permanencia”, il Deportivo Moron è la prima a retrocedere nella Primera B. A rischio l’Atlanta a quota 7 punti e con ridottissime speranze appese a un filo, dato che la terzultima El Porvenir è avanti di 6 punti.

Foto: Rafael Mario Quinteros

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...