Wendie Renard

Francia – Wendie Renard, la settima sportiva preferita dai francesi

Ai Mondiali di Francia 2019 mancano meno di tre mesi e nonostante vi siano da assegnare i titoli nazionali e la UEFA Women Champions League, il pensiero all’evento clou di calcio femminile martella nella testa delle giocatrici sicure di farvi parte e tra quelle che ambiscono a strappare una convocazione.

Chi si aspetta tanto è la Francia, Paese che ospiterà la manifestazione e a cui manca la conquista del titolo mondiale, che qualora accadesse seguirebbe a quello conquistato dagli uomini lo scorso anno in Russia.

E chi si aspetta tanto è Wendie Renard, difensore e capitano dell’Olympique Lione che questa sera sarà impegnato nella finale anticipata di UWCL contro il Wolfsburg, match valido per l’andata dei quarti di finale dell’unica manifestazione europea per squadre di club.

Nell’intervista rilasciata a L’Equipe e pubblicata nel numero di oggi del quotidiano transalpino, la Renard non può che mostrarsi soddisfatta dal fatto di essere la donna più influente di Lione e la settima sportiva (senza distinzione di genere) preferita dai francesi.

«Fare parte delle cinquanta donne più influenti di Lione è già straordinario. E io sono la prima. La piccola delle Antille (francesi) ha fatto strada. Il lavoro paga dopo parecchi anni e le persone lo riconoscono. E mi hanno inserito al settimo posto tra gli sportivi preferiti.»

Per una giocatrice che ha conquistato tre campionati francesi e cinque Champions League, cambiare aria alla ricerca di nuovi stimoli sarebbe stato facile, ma così non è stato. Ogni stagione comporta nuove missioni e come il suo idolo Cristiano Ronaldo, anche la Renard ha sempre fame di vittorie.

Ma da cosa dipende questa voglia questa fame di successi? «Dalla motivazione e dall’ambizione della squadra. Abbiamo un presidente (Jean-Michel Aulas) che ci sta dietro – dichiara la Renard -. Non ha creato una sezione femminile senza investirvi o per evitare sanzioni. Voglio vincere sempre e l’OL me lo permette».

Il capitano dell’Olympique Lione non mostra di essere paga dei tanti successi ottenuti e gioca mantenendo sempre un livello molto alto, indipendentemente dall’avversaria da affrontare.

Ma guai a farle immaginare di alzare la Coppa del Mondo, la scaramanzia la fa da padrona e mancano ancora tre mesi prima di scendere in campo.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...