Escape Room

Escape Room batte Ancora Auguri Per La Tua Morte

L’appuntamento con le pellicole proiettate al cinema torna con un confronto tra due film in cui la morte è il comune denominatore, ma la cui tipologia è differente: “Escape Room” da una parte e “Ancora auguri per la tua morte” dall’altra.

A dire la verità ci sarebbe un secondo comune denominatore: entrambi i lavori cinematografici non sono nulla di estremamente spaventoso e che raggiungano il grado di horror e spavento di lavori come “Saw – L’enigmista” e “Final Destination”, relegando questo confronto ad una “sfida tra poveri” vinta con facilità da Escape Room.

Parlando di quest’ultimo, la pellicola realizzata a basso costo ed in Sud Africa racconta le vicende di sei personaggi completamente differenti tra loro, ma ingannati dall’invito a partecipare ad un gioco con un premio in denaro di 10 mila dollari.

La mente malata che ha ideato questo gioco, modificando la realtà delle stanze da cui i protagonisti dovranno scappare per non rimetterci le penne, metterà a dura prova la loro tenuta fisica e psicologica, con l’intento di vincere il gioco (ovvero sia vederli tutti morti).

Se è vero che che in questo film manca la sana dose di strizza al culo tale da renderlo un horror coi controcazzi, è altrettanto vero che nell’altro film protagonista del confronto “Ancora auguri per la tua morte” manca ogni cosa che possa renderlo decente.

Piuttosto singolare la scelta di trovare in un problema di un congegno tecnologicamente sofisticato l’elemento che riporta Lori a rivivere la stessa scena in cui muore e ritorna al “punto di partenza”, ovvero sia il suo letto, ogni volta più indebolita e a rischio morte.

Avrebbe potuto essere un film capace di unire ilarità ad una sana dose di qualcosa di indefinito, capace di dare un concetto di morte (almeno in pellicola) meno crudo e più soft, e invece il lavoro diretto da Christopher Landon riesce a far morire di noia e ad uccidere l’interesse dello spettatore.

La sfida tra “poveri film” proiettati in questi giorni è vinta da Escape Room, ma per vedere dei film capaci di regalare una paura tale da lasciare il segno c’è veramente tantissimo da lavorare.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...