Cyprus Cup – Thailandia ko, Italia in finale

E finale sia! L’Italia fa tre su tre alla Cyprus Cup grazie al successo per 4-1 ottenuto oggi contro la Thailandia e si qualifica per la finalissima del trofeo, che si giocherà questo mercoledì alle ore 17.

Le azzurre hanno avuto la meglio nei confronti una nazionale scesa in campo portando con sé pressing e gioco fisico e rischiando di mettere sotto la nostra nazionale al 17′, quando Thongsombut approfitta di un errore di Linari per involarsi a rete, non trovando una conclusione pericolosa per Pipitone.

Sulla ripartenza le azzurre passano grazie a Barbara Bonansea, che di schiena insacca ringraziando l’uscita errata dell’estremo difensore Sarnpao.

E il peggio deve ancora venire, perché al 45′ Srnitala centra il secondo giallo in quattro minuti lasciando la Thailandia in dieci per un tempo.

View this post on Instagram

#CyprusCup – 🇮🇹 🆚 🇹🇭 4-1 in pillole: • @daniela.sabatino9 segna una doppietta e Google riesce a non assegnare i suoi gol alla Bonansea • Zucchero fa partire il jingle "funky Galli" al gol di @auroragalli4, ma sbaglia posto e lo fa partire in Papua Nuova Guinea • @elenalinari sbaglia un intervento al 17' ed esclama "sti c***o di visori per la realtà virtuale" • arriva il diluvio ad anticipare l'ennesimo assist di @valeberga97 , che poco prima aveva esclamato "io ho fatto nulla!" • in caso di qualificazione nordcoreana potrebbe arrivare Kim Jong In, se solo riuscisse ad entrare nell'aereo • @barbarabonansea a segno di schiena. Prossimo obiettivo: gol di fondoschiena. 🇨🇾 🇨🇾 🇨🇾 🇨🇾 🇨🇾 #calciofemminile #sport #italia #italy #thailandia #cipro

A post shared by P-side News (@psidenews) on

La ripresa è caratterizzata da una pioggia a catinelle che va ad anticipare quella di reti. Al 53′ arriva il raddoppio azzurro con Sabatino, che di piatto spedisce a rete una palla vagante in area di rigore; tre giri di orologio e l’Italia cala il tris con Galli, che raccoglie un assist di Cernoia e dal limite dell’area trova l’angolino basso alla sinistra di Sanrpao.

L’Italia vede cadere l’inviolabilità della porta al 68′ e per merito di Dangda, brava a scavalcare Pipitone con un pallonetto dalla lunetta dell’area di rigore.

Dopo alcune conclusioni di Tarenzi e Sabatino non andate a buon fine, l’Italia riesce ad ottenere la quarta marcatura con Sabatino (doppietta per la rossonera), che al minuto 89 spizzica di testa su lancio da metà campo di Boattin. In questa azione la deviazione di Chinwong risulta determinante per scavalcare il portiere thailandese.

ITALIA – THAILANDIA 4-1 (18′ Bonansea, 53′ e 89′ Sabatino, 56′ Galli, 68′ Dangda)

Italia: Pipitone; Bergamaschi (65′ Bursi), Linari, Salvai (60′ Fusetti), Boattin; Cernoia (65′ Alborghetti), Galli, Giugliano (65′ Adami), Bonansea (57′ Serturini); Sabatino, Mauro (60′ Tarenzi). A disp.: Giuliani, Marchitelli, Gama, Fusetti, Adami, Guagni, Girelli, Bartoli, Bursi, Alborghetti.
All. Bertolini.
Thailandia: Sornpao, Sritala, Khueanpet, Intamee, Nildhamrong, Phetwiset, Chuchuen, Thongsombut, Srimanee (45′ Chinwong), Dangda, Sornsai. A disp.: Sengyong, Saenkhun, Phancha, Pengngam, Panyosuk, Saengchan.

NOTE – Recupero: 1′ pt, 2′ st. Ammonite: Nildhamrong. Espulsa Sritala per doppia ammonizione.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...