Playstation Classic: al(la) sorgente delle assenze

Lunedì 3 dicembre la Playstation Classic è sbarcata sugli store fisici e digitali, vogliosa di attirare come una calamita gli amanti del retro gaming ed i nostalgici della prima console lanciata da Sony e che ha segnato l’inizio dell’evoluzione videoludica nel campo del tridimensionale.

In un articolo pubblicato su questo blog qualche mese fa, avevo espresso le mie perplessità legate all’uscita della mini console, trovando nella limitazione a (soli) 20 titoli il punto di debolezza di questo prodotto, a cui si sono aggiunti altri citati in questi giorni dai recensori del settore.

I venti giochi presenti su Playstation Classic sono: Battle Arena Toshinden, Cool Boarders 2, Destruction Derby, Final Fantasy VII, Grand Theft Auto, Intelligent Qube, Jumping Flash, Metal Gear Solid, Mr Driller, Oddworld: Abe’s Oddysee, Rayman, Resident Evil Director’s Cut, Revelations: Persona, Ridge Racer Type 4, Super Puzzle Fighter II Turbo, Syphon Filter, Tekken 3, Tom Clancy’s Rainbow Six, Twisted Metal e Wild Arms.

Notizia di alcune ore fa è la scoperta nel codice sorgente di titoli non presenti all’interno di Playstation Classic e che, con tutta probabilità, sono stati testati e che per qualche ragione non hanno dato feedback positivi sulla loro implementazione nella lista finale dei giochi.

Bisogna ringraziare i dataminer che hanno scovato le assenze al(la) sorgente del gioco, dandoci modo di conoscere quali sono i grandi esclusi dalla mini Playstation. Ecco l’elenco degli oltre 30 titoli mancanti:

  • Chocobo’s Mysterious Dungeon
  • Colin McRae Rally
  • Crash Bandicoot
  • Crash 2 – Cortex Strikes Back
  • Driver
  • Ehgeiz
  • Gran Turismo
  • GTA 2
  • Harry Potter e la pietra filosofale
  • Kagero
  • Klonoa
  • Kula World
  • Legacy of Kain: Soul Reaver
  • Medal of Honor
  • MediEvil
  • Mega Man Legends
  • Mr. Driller G
  • Paca Paca Passion
  • PaRappa the Rapper
  • Parasite Eve
  • RayStorm
  • Ridge Racer
  • Silent Hill
  • Spec Ops: Stealth Patrol
  • Street Fighter Alpha 3
  • Street Fighter Ex Plus Alpha
  • Suikoden
  • Tomb Raider
  • Tomb Raider 2
  • Tomba
  • Tony Hawk’s Pro Skater 2
  • Toy Story 2
  • Vagrant Story
  • Wild Arms 2
  • Xevious 3D/G+.

Le richieste di giochi rimasterizzati come Crash Bandicoot (presente nell’elenco) e di Spyro (assente) non avrebbe avuto alcun senso, considerando che sono usciti per Playstation 4. E anche la presenza di titoli sconosciuti a videogiocatori della PS1 originale non ne ha.

Dispiace non aver visto Tomb Raider e Silent Hill su Playstation Classic, dato che sono giochi iconici di quel periodo e di quella console, lasciando l’amaro in bocca per le scelte adottate da Sony.

A questo punto è inutile spendere circa 100 euro per portarsi a casa un dispositivo a cui manca il cavo di alimentazione, rendendo sufficiente e cosa ben più gradita il download di un qualsiasi emulatore per PS1 che funzioni a dovere, con possibilità di giocare ad una ben più vasta gamma di titoli scaricabili su internet.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...