Spyro Reignited Trilogy

Spyro Reignited Trilogy salva la vista ma non la calma

Gli appassionati di Spyro, il draghetto più famoso tra i videogiocatori, hanno atteso fino al 13 novembre per poter chiudere ogni rapporto sociale e incollarsi al monitor per giocare alla Spyro Reignited Trilogy, che comprende i tre capitoli

  • Spyro the dragon
  • Spyro Ripto’s Rage
  • Spyro Years of the Dragon.

Dopo avervi giocato per una settimana, posso darvi le mie impressioni su un gioco che ho portato a casa a prezzo scontato, ringraziando un doppio inconveniente (con doppio rimborso) causato da Amazon.

Attendere la trilogia di Spyro e potervi giocare su una Playstation 4 è valsa davvero la pena.

Spyro-Trilogy-Screenshot-2.jpg

La mia esperienza coi primi tre capitoli risale addirittura alla PS1, o meglio all’emulatore della console, terminata alcuni mesi fa e vi posso dire che la grafica più definita e la cura dei dettagli sono una manna dal cielo per la vista (e chi ha giocato su PS1 sa benissimo di cosa parlo) ed un piacere per chi vuole godersi a pieno il gioco, anche senza muovere le dita sul dualshock.

Anche se devo mettere che alla lunga le colorazioni vivaci presenti nelle varie scene del gioco portano ad una certa stanchezza degli occhi, ma è il prezzo da pagare quando si gioca ad un titolo che ti incolla per ore allo schermo.

Ad oggi ho concluso due terzi del gioco, ultimando il primo titolo giocato con entusiasmo alle stelle (120% con i tesori di Nasty che potrete raccogliere solo al raggiungimento del 100%), completando al 100% il secondo capitolo (non comprendere il 20% di bonus come il primo capitolo della serie) e con il terzo episodio all’80 per cento.
Sbloccati tutti i punti abilità soltanto nel primo episodio, utili per abilitare l’intera galleria fotografica di Spyro.

Come detto nel paragrafo precedente, il primo Spyro è stato giocato con l’entusiasmo di chi apre un pacco di Natale confidando di trovare la sorpresa tanto desiderata, il secondo è stato giocato con grandissimo piacere ed il terzo, invece, con una frustrazione alle stelle.

Spyro-Reignited-Trilogy-Screen-3.jpg

A spiegare la ragione del mancato piacere dell’ultimo capitolo della serie è la presenza di qualche problema di troppo che porta alla sparizione mistica di gemme (anche solo una!) per completare il gioco, alcune delle quali ti costringono a rigiocare qualche livello perché l’uccisione di un cattivone non ti porta ad ottenere la gemma (Activision spiegami perché?!?!).

A questo bisogna aggiungere la presenza di qualche bug fastidioso che ti porta a restare sospeso come un povero pirla in una stanza priva di gravità. Sul profilo Instagram del mio canale Discovery Ciao avevo pubblicato un breve video con un bug che mi aveva portato a riavviare il livello.

Il terzo punto per cui Activision merita tirate d’orecchi riguarda la telecamera. Ho utilizzato quella attiva per non doverla sistemare ogni tre secondi con la manopola destra, ma l’instabilità continua e gli sbalzi di visuale in certe scene (interno grotte o lotta coi boss) hanno limitato il campo visivo e di conseguenza la piacevolezza di gioco in queste circostanze.

Se avete 40 euro da spendere e la pazienza di scaricare 20 GB di dati per il secondo ed il terzo capitolo, dato che solo il primo è incluso nel cd, tirateli fuori e fatevi trascinare dalla passione per il draghetto più bello che ci sia.

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...