Pupazzi senza gloria

Il passato torna nella vita di Philips Philips, pronto a rovinarle la vita del nostro detective

Era dai tempi di Sausage Party che non vi portavo film ad alto contenuto trash e volgare, e a colmare il vuoto lungo un anno ci ha pensato Pupazzi senza gloria.

Il no sense torna protagonista all’interno della pellicola girata da Brian Henson e distribuita da Universal Pictures per Lucky Red, regalando volgarità a palate tra parolacce, tirate di coca e rapporti pupazzessuali,  che fanno da primo piatto ad un menù formato film che non risulta essere malaccio.

Il problema, a mio avviso, può essere dato dall’aver relegato la storia tra secondo piatto e contorno, ma è un’opinione personale.

L’ex agente Philip Philips (complimenti per la fantasia) è un detective privato che deve risolvere il caso di un pupazzicidio in un porno shop, luogo in cui lo stesso detective stava cercando delle prove per la risoluzione del suo caso, seppur in una stanza che a causa dei rumori molesti del film lo isolava da tutto.

La poca lucidità del detective, le pessime considerazioni a lui dategli dall’agente Connie Edwards, dall’agente Campbell e dal resto dell’FBI, non migliorano la situazione che prenderà una piega peggiore quando dovrà indagare sugli omicidi di quasi tutti i membri dell’Intera Combriccola, pupazzi conosciuti nel mondo dello spettacolo.

L’amore che ritorna ed una pupazza che Philip sbatte senza pietà nel suo ufficio rappresentano pericoli imminenti, per una vendetta che potrebbe costare all’ex agente dell’FBI il carcere a lungo termine, con la sola agente Edwards che cercherà di tirarlo fuori da un’ingiusta punizione.

 

 

Annunci

Un commento

  1. Hai fatto bene a riproporre una bella trashata, ci stanno sempre bene! 🙂 Questa poi non l’ho vista, ma dal trailer promette di essere una trashata EPICA, quindi presto o tardi Bastardi senza gloria me lo guarderò sicuramente! 🙂

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...