Il tuo ex non muore mai

Il film punta sulla simpatia di due svitate improvvisate “agenti”, ma….

Prendete due come Thelma & Louise, mettetele nella situazione di viaggiare inseguite da dei malavitosi e otterrete “Il tuo ex non muore mai” (la traduzione dall’originale è “La spia che mi ha scaricato”, ndr), film diretto dalla regista Susanna Fogel e che vede la bad mum Mila Kunys e la bionda Kate McKinnon rispettivamente nei panni della goffa Audrey Stockton e della svitata Morgan Freeman (nulla a che vedere con l’attore americano).

Il film punta su una trama che risulta essere fin troppo scontata e totalmente priva di originalità, cercando nei tentanti colpi di scena l’ “effetto sorpresa” e nella simpatia delle due protagoniste la carta vincente per strappare consensi del pubblico pagante, anche se a mio modesto parere riuscire a trovare una battuta degna di una risata è un po’ come provare a segnare sotto l’incrocio dei pali con una conclusione da centrocampo.

IL-TUO-EX-NON-MUORE-MAI-cover.jpg

L’inizio del film è piuttosto tranquillo: Audrey compie gli anni e non ci lascia nemmeno una misera fottutissima fetta di torta, il suo ex Drew Trayer (interpretato da Justin Theroux) le annuncia di avere fatto una cazzata e lei, con la collaborazione della sua amica, dà fuoco a ciò che il suo ex aveva lasciato nell’appartamento di lei.

E continua con una pallottola conficcata nel petto di Drew dall’amante temporaneo di Morgan che usciva con il bigolo al vento e con le due donne che, su consiglio di Drew, devono portare a Vienna un trofeo che a prima vista farebbe schifo pure ad un bimbo, ma che al suo interno contiene qualcosa di estremamente importante.

Parte così un lungo viaggio in cui le donne dovranno scappare dall’inseguimento di coloro che sono interessati all’elemento contenuto all’interno della statuetta, a partire da Sebastian Henshaw (Sam Heughan), girando mezza Europa per arrivare verso la destinazione finale.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...