Dublino 2018 – Cinque ori al day 3. E Camellini annuncia il ritiro

Gli azzurri conquistano 15 medaglie. Bocciardo dedica il titolo alla sua Genova

La felicità e la tristezza con annessa commozione contraddistinguono la terza giornata degli Europei Paralimpici di Dublino 2018.

I sorrisi smaglianti sono quelli dei cinque titoli europei conquistati rispettivamente da Bocciardo, Gigli, Morelli, Trimi e Morlacchi, a cui aggiungere i sei argenti ed i quattro bronzi; la tristezza è quella relativa all’annuncio con cui Cecilia Camellini annuncia il ritiro dalle competizioni per dedicarsi all’attività lavorativa di psicologa.

Partiamo dalla chiusura coi fuochi d’artificio regalata dal duo di casa PolHa Varese Morlacchi-Barlaam. Nella gara dei 100 farfalla S09 Federico Morlacchi vince in rimonta chiudendo in 60″11, con 65 centesimi sul compagno di squadra autore di una prestazione pazzesca che lo porta ad abbassare il personale di oltre due secondi.

Dkqn4vTWsAEx4sO.jpg

La gioia dorata di Morlacchi è la quinta per la nazionale azzurra che ha aperto la rassegna dei titoli continentali con Francesco Bocciardo sui 100 rana SB04, il quale ha potuto dedicare il successo alla “sua” Genova che sta vivendo momenti difficilissimi per i fatti noti al mondo. Carlotta “Everest” Gigli condisce il successo dei 200 misti SM13 con il nuovo record del mondo (2’22″12), “Capitan” Morelli domina senza discussioni i 50 rana SB03 che al femminile hanno visto la vittoria di Arjola Trimi.

I 400 stile libero S11 vedono l’Italia andare a medaglia con l’argento di Salvatore Urso al maschile, con la stesso colore ma al femminile per Cecilia Camellini e con il bronzo di una sorprendente Martina Rabbolini, mentre nella stessa distanza ma classe S10 Stefano Raimondi mette a segno un’altra medaglia con il bronzo conquistato.

Mancano all’appello le medaglie nella velocità pura dello stile libero, dove Xenia Palazzo conquista l’argento (e quarta medaglia individuale) nella classe S08 e dove Alessia Berra trova un altro bronzo nella classe S12.

Chiudiamo con la rana che ha visto Marco Dolfin conquistare l’argento nella classe SB05, mentre la coppia Ghiretti-Boggioni mettono le mani rispettivamente sull’argento e sul bronzo nella classe SB04.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...