Il Giurì bacchetta Vodafone, che intanto aumenta i prezzi

La compagnia telefonica è stata punita per lo spot “All Inclusive Unlimited”, e a settembre rincara le tariffe

Cara Vodafone, are you ready ad adeguare la tua pubblicità alle regole imposte dall’articolo 2 del codice di Autodisciplina?

Verrebbe da dire che chi la fa, l’aspetti. Così come aveva attaccato Iliad che è stata bacchettata dall’IAP (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria), oggi la compagnia Vodafone si trova a subire la stessa sorte a causa della promozione “All Inclusive Unlimited”, per intenderci quella che oramai vi ha martellato la testa in queste settimane e che vede Baby K come testimonial.

La richiesta di cessazione dello spot è era stata presentata da Iliad e Fastweb, le quali avevano ottenuto parere positivo dal Giurì ottenendo l’immediata cessazione della messa in onda su TV ed internet.

E tutto questo per colpa della di questa parte all’interno dello spot che recita  “giga illimitati sulle app che ami di più. Un’estate senza limiti sulla rete senza limiti“, che a quanto pare ha attirato tanto anzi troppo, risultando ingannevole con conseguente cessazione in attesa di “rimodulazione” del contenuto pubblicitario.

 

Ennesima rimodulazione, la protesta dei clienti Vodafone

A proposito di rimodulazioni, la cara Vodafone si è resa protagonista dell’ennesimo rincaro che verrà attuato a partire dal 3 settembre.

Che cosa è successo? Siccome i rincari non sono abbastanza e gettare fango su Iliad è la cosa migliore per far passare le manovre commerciali discutibili in secondo piano, Vodafone ha deciso di fare un bellissimo regalo ai suoi clienti, con aumenti che partono da un minimo di 1,99 euro al mese per le promozioni per ricaricabili, che crescono per chi ha stipulato un contratto con abbonamento.

Tutto in regola se si considera che la comunicazione è giunta sia mediante comunicato ufficiale sia con comunicazione via sms ai suoi clienti, i quali però si sentono traditi ed infastiditi dall’ennesimo aumento dei prezzi che, a loro detta, non trova alcuna giustificazione.
Ed è ancor più fastidioso perché alcuni clienti ritornati da poco a Vodafone grazie ad offerti allettanti si ritroveranno a dover pagare di più da settembre, a meno di non voler sfruttare l’opportunità di passare ad altro operatore senza pagare alcuna penale.

L’aumento dei prezzi purtroppo trova giustificazioni nel calo del fatturato della stessa compagnia telefonica, che secondo quanto pubblicato dalla testata Il Sole 24 Ore (clicca qui per leggere l’articolo) ha pagato a caro prezzo il ritorno alla tariffazione mensile dopo la grande porcata di quella a 28 giorni, che obbligava gli utenti a pagare una settimana in più di utilizzo all’anno.

Storpiando un vecchio claim dell’azienda, rincari’s now!

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...