Europei 2018 – Terminator Settebello: 11-1 alla Russia

La nazionale azzurra domina e vola in semifinale contro i padroni di casa

Se una partita di pallanuoto avesse il potere di generare procreazione nel mondo, allora quella giocata ieri dalla nazionale azzurra allenata da Sandro Campagna potrebbe avere lasciato il segno con risultati visibili tra nove mesi.

Il Settebello vola alle semifinali degli Europei di Barcellona al termine di un match che per il risultato ed il gioco espresso non ammette repliche: 11-1!

La nazionale italiana chiude la pratica Russia nella prima metà di gioco, non offrendo un’ottima pallanuoto nel primo quarto nonostante il doppio vantaggio conseguito con Figlioli e Gallo, e giocando un devastante secondo periodo in cui il poker aperto e chiuso da Figlioli per il parziale di 6-0.

IMG_20180724_210244_138

Forte di una fase difensiva impeccabile e ringraziando in qualche caso la verve ridotta all’osso della nazionale russa, il Settebello riparte con ancora più sicurezza e tranquillità, trovando il 7-0 con Echenique e perdendo l’inviolabilità della propria porta per colpa del gol di Andryukov quando mancavano 3’24” alla fine del terzo periodo.

Nel quarto periodo i nostri avversari non riescono a insaccare alle spalle di Nicosia, che mantiene la porta inviolata per i 3’12” giocati, mentre i suoi compagni infieriscono senza pietà chiudendo sul 11-1 con un gol spettacolare di Molina.

 

ITALIA – RUSSIA 11-1 (parziali: 2-0, 4-0, 1-1, 4-0)

Italia: Del Lungo, F. Di Fulvio 1, Molina Rios 1, Figlioli 4, A. Fondelli, Velotto, Renzuto 1, Gallo 3, N. Presciutti, Bodegas, Echenique 1, Bertoli, Nicosia. Coach Campagna.
Russia: Fedotov, Suchkov, Andryukov 1, Dereviankin, Koptsev, Kharkov, Merkulov, Nagaev, Bychkov, Kholod, Lisunov, Shepelev, Statsenko. Coach Evstigneev.

Arbitri: Peris (Cro) e Alexandrescu (Rou).
NOTE – Espulso con sostituzione Bychkov (R) a 1’25 del quarto tempo. Usciti per limite di falli Kholod (R) a 5’39 del terzo tempo, Presciutti (I) a 3’48, Andryukov (R) a 6’24 e Bertoli (I) a 7’05 del quarto tempo.
Superiorità numeriche: Italia 8/14 + un rigore tirato da Di Fulvio sulla traversa a 7’08 del terzo tempo, sul 7-1, Russia 1/13 + un rigore parato da Del Lungo su Nagaev a 3’16 del quarto tempo, sul 9-1. Nicosia (I) al posto di Del Lungo a 4’48 del quarto tempo, sul 10-1. Spettatori 3000 circa.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...