Le domande idiote sul calcio femminile

Non possiamo non essere contenti di come sia terminata la stagione agonistica 2017/2018 di calcio femminile.

Nonostante qualche problema di troppo in durante questa stagione soprattutto nei campionati nazionali, l’interesse mediatico per il calcio “rosa” è aumentato rispetto alle stagioni precedenti grazie all’ingresso della Juventus prima e di altre formazioni del maschile poi (vedi Atalanta, Empoli, Sassuolo e Chievo Verona), con l’apoteosi della qualificazione della nazionale azzurra ai prossimi mondiali di Francia 2019.

Tutto bello sul fronte dei risultati sportivi, meno se si considera la fatica nel ritagliarsi spazio tra i mass media al di là delle singole prestazioni e ancora meno se si pensa a ciò quello che è il pensiero sul calcio femminile di una determinata fetta di persone nel nostro Paese.

E allora perché non scrivere un articolo sulle domande più idiote fatte alle dirette interessate, ovvero sia alle atlete?Screenshot_2018-05-24-20-12-46-375_com.google.android.youtube
La prima è la più banale e scontata a portata di mano del singolo scemo: ma le donne giocano a calcio?, a chi va aggiunta di diritto (e di rovescio post dita in gola) l’appendice ma femminile? 

Ad una partenza ignorante deve seguire giocoforza un prosieguo di altrettanta specie, che si materializza con le seguenti

  • Le regole sono le stesse?
  • Avete due tempi?
  • Le porte sono come quelle degli uomini?

È scientificamente provato che il calcio femminile non ha assolutamente a che vedere con il calcio maschile, come dimostrano i campi da calcio in terra battuta e glitter della stessa forma geometrica di un triangolo isoscele, con quattro tempi da 32 minuti.

Ma il colpo di genio appartiene a colui che ha domandato: voi atlete giocate con la gonna?  La risposta è SI! e ti dirò di più caro genio del male: le calciatrici giocano in gonnellino bianco e smanicato bianco, praticamente come Sharapova e compagnia bella durante il torneo di Wimbledon.

Una certa componente maschile si meraviglia del fatto che le ragazze possano a giocare a calcio e potremmo pensare che le domande scritte sopra possano essere fatte soltanto quando si parla di club. Col cavolo, anche la nazionale viene colpita dal virus dell’imbecilly-men.Screenshot_2017-12-16-14-32-00-131_com.facebook.katana

Volete un breve tipico dialogo a riguardo? Eccovelo:

  • Che nazionale siete?
  • Italiana.
  • Di che sport?
  • Calcio.
  • Ma femminile?

E c’è chi, nonostante il logo FIGC ben in vista sui borsoni e sulle divise, ha avuto la brillante idea di domandare: siete la nazionale di ping pong? Certamente, chi non conosce la Federazione Italiana Gioco Con le racchette?

Concludiamo (per il momento!) con due domande giunte che non saprei proprio in quale categoria inserire.

La prima è: voi fate le docce insieme? E le fate nude? È scientificamente provato che le calciatrici si infilano sotto la doccia con la stessa frequenza con cui ogni donna fa la cacca (una o due volte l’anno secondo indagini ISTAT) e, per celebrare questa ricorrenza, si infilano sotto i getti d’acqua vestite da Sailor Moon.

La seconda probabilmente nasce dall’ispirazione data da Ibrahimovic e compagnia bella in tema di “classe”: voi sputate come i maschi? Domanda a cui non posso non aggiungere una ancora più bella: scatarrate dalle narici? (con un dito a tappare uno dei due ingressi nasali, per intenderci).

Se voi amiche calciatrici di ogni categoria ed età avete dovuto assorbirvi una o più domande meritevoli di una falciata ignorante, potete scrivere alla mail discoveyciao@gmail.com, così da aggiornare la lista delle domande imbecilli poste alle calciatrici.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...