Serie A – Juve, trentatré da campione d’inverno

Le bianconere vincono ad Udine e vanno al giro di boa a punteggio pieno

La Juventus Women dice trentatré al termine di un girone di andata giocato con determinazione, sofferenza e con una grande botta di fortuna nel finale, come è stato dimostrato dalla trasferta di Udine in casa del Tavagnacco.

Allo stadio Dacia Arena di Udine, folto di spettatori nella zona non coperta da telecamere, la formazione di Rita Guarino riesce a ribaltare la situazione in una partita che per certe dinamiche ha ricordato la trasferta di Bari, l’ultima in cui la Juve aveva subito gol prima del filotto di cinque gare senza subire reti chiusasi al 53′ del match contro il Tavagnacco.

Il primo tempo offre pochissime azioni pericolose ed un Tavagnacco bravo a bloccare le offensive bianconere ed altrettanto capace a rendersi pericoloso nelle ripartenze.

DUj2TUrW0AEahjw.jpg

Ed è così che nel riassunto dei primi 45 minuti di gioco si trovano soltanto una conclusione in pallonetto di Zelem terminato di poco sopra la traversa (minuto 36), e due conclusioni friulane con Catena che al 45′ si infila tra le maglie bianconere e va a concludere, ma il rasoterra viene ben parato da Giuliani.

A dettar fine all’imbattibilità di Giuliani ci pensa proprio l’estremo difensore delle piemontesi, che al 54′ interviene malamente sul corner calciato da Mascarello insaccando nella propria porta.

Lo schiaffo sveglia le ragazze di Rita Guarino che vengono prese per mano da una Bonansea in evidenza fino ad allora più per i tentativi di azioni personali che per un contributo concreto alla causa bianconera.

Dopo una punizione sparata malamente alta a mo di rugby, la Bonansea trova il pareggio al 66′ al termine di un’azione corale con cui l’esterno offensivo bianconero viene servita al bacio, infilando l’estremo difensore gialloblu Ferroli.

Ed è sempre dalla Bonansea che arriva l’assist che al 72′ porta Franssi a concludere a rete concretizzando un’azione di contropiede cominciato nella trequarti opposta.

La Juve rischia di mandare tutto all’aria quando nel corso del terzo minuto di recupero la Mascarello crossa in area piccola per Brumana che a porta vuota manda di piatto destro sul palo.

UPC TAVAGNACCO – JUVENTUS WOMEN 1 – 2 (54′ aut. Giuliani, 66′ Bonansea, 72′ Franssi).

Tavagnacco: Ferroli, Martinelli, Frizza (Cecotti), Mella, Brumana, Tuttino, Clelland,Catena, Mascarello, Filippozzi, Camporese. All. Cassia.

Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Gama, Galli, Zelem (Boattin), Rosucci, Franssi, Bonansea, Bonansea, Glionna (Cantone), Isaksen (Caruso), Salvai. All. Guarino

Arbitro: Selvatici di Rovigo
NOTE: ammonite Brumana e Filippozzi.

Fonte dati – UPC Tavagnacco Ufficio Stampa
Foto articolo – Juventus Women Profilo Twitter


Risultati e classifica dopo l’undicesima giornata

Brescia CF – AGSM Verona 3-0
Chievo Verona – Atalanta 1-3
Fiorentina Women’s – Empoli Ladies 1-0
Ravenna Woman – Res Roma 0-1
Sassuolo – Pink Bari 4-2
UPC Tavagnacco – Juventus Women 1-2

  1. Juventus 33 punti
  2. Brescia 30
  3. Tavagnacco 22
  4. Fiorentina 19
  5. Atalanta 17
  6. Chievo VR e Pink Bari 13
  7. Res Roma 12
  8. Verona 9
  9. Ravenna, Empoli e Sassuolo 7.
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...