Huawei P20 e il possibile retro semaforico

L’azienda cinese potrebbe introdurre tre sensori Leica sui modelli di punta 2018

Sono tante le discussioni attorno al mondo smartphone ed alle possibili novità che verranno introdotte nel 2018, dopo aver vissuto il 2017 all’insegna del formato 18:9 introdotto sui top di gamma e su alcuni medio-gamma, come insegnano Ulefone, Wiko e Xiaomi.

A rendere scoppiettante questi primi giorni del nuovo anno ci pensa Huawei, dato che attorno a lei si aggira qualcosa che potrebbe essere più di un rumour: i nuovi P10, P10 Plus e P10 Pro potrebbero essere dotati di ben tre sensori al posteriore.

Vedere ben tre fotocamere sul retro sarebbe una novità incredibile, dato che fino ad ora non esiste alcun device che le presenta. Per ora il massimo è di due, con la seconda che in alcuni device funge da grandangolo e in altri viene utilizzata per l’effetto boken.

concept-p20-from-SmartphoneAccessories-Waqar-Khan-04-1600x897.jpg

In questa foto vedete un possibile rendering del modello Huawei P20, ma prendetela molto con le pinze perché i veli al device dovrebbero essere tolti probabilmente al Mobile World Congress di Barcellona di fine febbraio, salvo cambio di programma dell’azienda con slittamento della presentazione al mondo dei nuovi device.

La certezza assoluta è la continuazione della collaborazione con Leica, la quasi certezza tocca i tre sensori presenti sul retro, con una risoluzione che porterebbe a toccare quota 40 megapixel, con integrazione di uno zoom ibrido 5x.

Ho parlato di retro semaforico perché questa è la prima cosa che viene in mente, anche se le disposizioni saranno diverse. Sul P20 saranno allineati orizzontalmente in alto a sinistra, mentre su P20 Plus e Pro saranno disposti verticalmente: in alto a sinistra sul primo, sempre in alto al centro per il secondo.

Diamo un cenno anche alla fotocamera anteriore, che sarà di 24 megapixel e farà fare salti mortali di gioia agli amanti dei selfie.

Per scoprire se i rendering verranno confermati e se Huawei avrà davvero assestato un colpo rivoluzionario nell’anno 2018, bisognerà attendere soltanto qualche mese. Attendiamoci comunque un ulteriore innalzamento dell’asticella dei prezzi.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...