All Eyez On Me

All Eyez On Me

La pellicola prende il nome dal quarto album di Tupac Shakur

Era il 16 giugno 1996 e a Las Vegas moriva Tupac Amaru Shakur, noto più come 2Pac, rapper, attivista e attore statunitense. Una morte di cui si sa ma non tutto, e che a distanza di 21 anni porta con sé note stonate di mistero.

Il 16 giugno 2017 usciva “All Eyez On Me”, pellicola  distribuita da Lucky Red e M2 Pictures e che vede Demetrius Shipp jr. nei panni del protagonista 2pac, mostrando una somiglianza che ha dell’incredibile.

All Eyez On Me è un film diesel e lungo, superando le 2h15′ che sfortunatamente non bastano a raccontare la vita di un personaggio che a soli 25 anni aveva messo in curriculum più di quanto fatto da ogni artista sulla faccia della Terra, catturando l’amore dei fans e l’odio delle persone da lui prese a bersaglio.

È un film diesel e lento, forse troppo, nella prima parte, quando l’attenzione si sposta sulla madre Afeni (Danai Gurira) e sulle sue vicende legali, spostandosi pian piano sul protagonista della pellicola.

Un film che ripercorre le fasi più importanti di 2pac, fatte di successi e cadute clamorose, come le pallottole prese durante una rapina e la condanna per abusi sessuali ai danni di una donna, nonostante l’accusa volesse la sua condanna per violenza sessuale.

Una storia lunga da raccontare anche in un film, che rispetto alla realtà viene un po’ romanzato, ma che non tralascia gli aspetti legati ai problemi razziali degli anni Settanta e Ottanta in modo particolare, quelli delle persone di colore segregate nei ghetti e le battaglie a suon di cazzotti e pallottole tra le persone dello stesso colore della pelle.

Di articoli ve ne sono tanti, così come vi è online una pagina dedicata a Tupac Shakur, che potete trovare direttamente su Wikipedia, qualora voleste cercare qualche notizia in più in maniera semplice sugli avvenimenti della sua vita e sui suoi successi nel mondo dello spettacolo.

Concludendo con le immancabili note riguardanti la mia personale valutazione, il mio voto è di 3.4 su 5 stelle, che avrebbe potuto essere maggiore se solo la prima parte del film non fosse stata di una certa noia.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...