Perché comprate l’iPhone ai vostri piccoli?

Riflessione su una discutibilissima tendenza di mercato. Genitori sotto la lente d’ingrandimento

iPhone-6-e-Galaxy-S6-620Amici di puntadipenna.net lo so, sono consapevole del fatto che gli iPhone lovers mi tireranno le orecchie per il titolo senza leggere il contenuto, e poi per il contenuto una volta letto, perché ci si sente toccati da quanto scritto.

Sono un osservatore, un consumatore ed un ex promoter di telefonia, e di acquisti nei negozi fisici ne ho visti tanti, per non parlare di quanto detto da coloro che ne hanno fatti a iosa su quelli online.

Ed è il motivo per cui ho deciso di scrivere un articolo fuori dall’ordinario, pur restando in tema telefonia.

C’è una cosa che mai ho capito negli ultimi anni: perché si comprano gli smartphone ai bambini? Qualcuno mi ha risposto perché ce l’hanno tutti ed i bambini non devono sentirsi fuori dal mondo, esclusi da un contesto che li vede con il device in mano senza nemmeno aver compiuto 10 anni, quando io (e molti come me) avevo ricevuto il primo telefono a 15 anni: mattone e con i tasti.

Sarei contento se la ragione fosse data dalla necessità di reperirli quando si vuole e se ciò che viene dato in mano a chi non ha nemmeno 10 anni è uno smartphone di seconda mano o di fascia bassa, per una spesa che non va oltre i 100 euro.

Peccato poi imbattersi in padri e madri, con i primi che battono le seconde, che in piena lamentela da prezzi regalano un iPhone 6S nuovo o addirittura l’iPhone 7, del cui prezzo siete a conoscenza.

E per le solite ragioni: mio figlio lo vuole, non posso dirgli di no, oramai è grande eccetera eccetera. Peccato che i piccoli sono i più bersagliati da bulletti adolescenti e da adulti senza scrupoli, facendo pentire poi della spesa per il device.

E allora mi viene in mente questa domanda da porre ai genitori: per quale ragione comprate un device costoso come l’iPhone a vostro figlio, la cui consapevolezza dell’utilizzo e del suo valore è pari a quello del sesso dato da uno che mai ha trombato in vita sua?

E perché, dopo il furto o la rottura del dispositivo, vi lamentate se siete i primi a comprarli, invece che rifilar loro un prodotto da 100 euro solamente perché non è Apple e non è di moda?

Volete fare una spesa che non vi farà pentire in caso di rottura, furto o smarrimento? Un LG di terza mano o un Wiko, anche se io sono tra i primi a dire che fino a 14 anni col cavolo che regalo uno smartphone a mio figlio (non sono padre, ma mi comporterei così!).

Ah, per concludere. Sapete perché non ho nominato gli ultimi Samsung, LG e HTC di fascia alta? Perché ad oggi non ho visto un 13enne con in mano uno di questi prodotti.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...