Fantozzi perde il suo creatore. Addio Paolo Villaggio

L’attore genovese è scomparso all’età di 84 anni

55-fantozzi-arcRCSLa lettura della notizia della morte di Paolo Villaggio, circolata sul web poco dopo le 7 del mattino, è stata una botta pesante da digerire.

Non nego che per un attimo ho sperato che fosse una fake news e che dal nulla Villaggio, indossando per un attimo i panni del ragioniere Ugo Fantozzi, prendesse la scena come nel film “La corazzata Kotiomkin” e dicesse a reti unificate:

“Quella della mia morte È UNA CAGATA PAZZESCA!”.

In un film puoi decidere come scrivere il copione e se seguirlo o meno. Il destino, però, un copione lo decide da sé, indipendentemente che tu voglia vivere o meno, senza possibilità di rinviare quel momento per evitare di restare con un vuoto immenso dentro.

In questi momenti è forte la tristezza di chi era affezionato all’attore, ai suoi personaggi, ad uno stile di comicità italiana che non si trova negli artisti odierni ma che, fortunatamente, vive nei suoi film.

Le sue pellicole, in primis Fantozzi (ebbene sì, siamo affezionati soprattutto a questi, che possiamo farci!), non passano di moda, piacciono nonostante siano passati decenni, perché la comicità all’italiana di Paolo vedeva oltre il periodo storico di uscita. O almeno la penso così.

Ha segnato epoche, ma anche un’influenza bestiale sulla lingua italiana, soprattutto per quel che riguarda i congiuntivi utilizzati: “Ragioniere che fa, batti lei?“.

Il ricordo, i film che andranno in onda per qualche giorno per ricordare Villaggio, e infine il giorno del funerale. Non so perché, ma quel giorno il silenzio potrebbe essere rotto da 92 minuti di applausi, che non sarebbero mai abbastanza.


La filmografia

Ecco l’intero elenco di film in cui Paolo Villaggio ha recitato (fonte wikipedia.it):

  • Eat It, regia di Francesco Casaretti (1968)
  • I quattro del pater noster, regia di Ruggero Deodato (1969)
  • Il terribile ispettore, regia di Mario Amendola (1969)
  • Pensando a te, regia di Aldo Grimaldi (1969)
  • Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970)
  • Senza famiglia, nullatenenti cercano affetto, regia di Vittorio Gassman (1972)
  • Beati i ricchi, regia di Salvatore Samperi (1972)
  • Che c’entriamo noi con la rivoluzione?, regia di Sergio Corbucci (1972)
  • La torta in cielo, regia di Lino Del Fra (1972)
  • Sistemo l’America e torno, regia di Nanni Loy (1973)
  • Alla mia cara mamma nel giorno del suo compleanno, regia di Luciano Salce (1974)
  • Non toccare la donna bianca, regia di Marco Ferreri (1974)
  • La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone, regia di Pupi Avati (1975)
  • Fantozzi, regia di Luciano Salce (1975)
  • Di che segno sei?, regia di Sergio Corbucci (1975)
  • Il secondo tragico Fantozzi, regia di Luciano Salce (1976)
  • Signore e signori, buonanotte, regia di Luigi Comencini, Luigi Magni, Nanni Loy, Ettore Scola, Mario Monicelli (1976)
  • Il signor Robinson, mostruosa storia d’amore e d’avventure, regia di Sergio Corbucci (1976)
  • Quelle strane occasioni – episodio Italian Superman, regia di Nanni Loy (1976)
  • Tre tigri contro tre tigri, regia di Sergio Corbucci e Steno (1977)
  • Il… Belpaese, regia di Luciano Salce (1977)
  • Quando c’era lui… caro lei!, regia di Giancarlo Santi (1978)
  • Io tigro, tu tigri, egli tigra, regia di Giorgio Capitani (1978)
  • Professor Kranz tedesco di Germania, regia di Luciano Salce (1978)
  • Dove vai in vacanza? – episodio Sì buana, regia di Luciano Salce (1978)
  • Dottor Jekyll e gentile signora, regia di Steno (1979)
  • Rag. Arturo De Fanti, bancario precario, regia di Luciano Salce (1979)
  • La locandiera, regia di Paolo Cavara (1980)
  • Fantozzi contro tutti, regia di Paolo Villaggio e Neri Parenti (1980)
  • Il turno, regia di Tonino Cervi (1981)
  • Fracchia la belva umana, regia di Neri Parenti (1981)
  • Sogni mostruosamente proibiti, regia di Neri Parenti (1982)
  • Bonnie e Clyde all’italiana, regia di Steno (1983)
  • Pappa e ciccia, regia di Neri Parenti (1983)
  • Fantozzi subisce ancora, regia di Neri Parenti (1983)
  • A tu per tu, regia di Sergio Corbucci (1984)
  • I pompieri, regia di Neri Parenti (1985)
  • Fracchia contro Dracula, regia di Neri Parenti (1985)
  • Scuola di ladri, regia di Neri Parenti (1986)
  • Grandi magazzini, regia di Castellano e Pipolo (1986)
  • Superfantozzi, regia di Neri Parenti (1986)
  • Rimini Rimini, regia di Sergio Corbucci (1987)
  • Missione eroica – I pompieri 2, regia di Giorgio Capitani (1987)
  • Scuola di ladri – Parte seconda, regia di Neri Parenti (1987)
  • Roba da ricchi, regia di Sergio Corbucci (1987)
  • Com’è dura l’avventura, regia di Flavio Mogherini (1987)
  • Il volpone, regia di Maurizio Ponzi (1988)
  • Fantozzi va in pensione, regia di Neri Parenti (1988)
  • Ho vinto la lotteria di capodanno, regia di Neri Parenti (1989)
  • La voce della Luna, regia di Federico Fellini (1989)
  • Le comiche, regia di Neri Parenti (1990)
  • Fantozzi alla riscossa, regia di Neri Parenti (1990)
  • Le comiche 2, regia di Neri Parenti (1991)
  • Io speriamo che me la cavo, regia di Lina Wertmüller (1992)
  • Il segreto del bosco vecchio, regia di Ermanno Olmi (1993)
  • Fantozzi in paradiso, regia di Neri Parenti (1993)
  • Cari fottutissimi amici, regia di Mario Monicelli (1994)
  • Le nuove comiche, regia di Neri Parenti (1994)
  • Camerieri, regia di Leone Pompucci (1995)
  • Io no spik inglish, regia di Carlo Vanzina (1995)
  • Palla di neve, regia di Maurizio Nichetti (1995)
  • Fantozzi – Il ritorno, regia di Neri Parenti (1996)
  • Banzai, regia di Carlo Vanzina (1997)
  • Un bugiardo in paradiso, regia di Enrico Oldoini (1998)
  • Fantozzi 2000 – La clonazione, regia di Domenico Saverni (1999)
  • Denti, regia di Gabriele Salvatores (2000)
  • Heidi, regia di Markus Imboden (2001)
  • Azzurro, regia di Denis Rabaglia (2001)
  • Gas, regia di Luciano Melchionna (2005)
  • Hermano, regia di Giovanni Robbiano (2007)
  • Torno a vivere da solo, regia di Jerry Calà (2008)
  • Questione di cuore, regia di Francesca Archibugi (2009)
  • Generazione 1000 euro, regia di Massimo Venier (2009)
  • Tutto tutto niente niente, regia di Giulio Manfredonia (2012).
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...