Henry Beckett appuntamento al Mi Ami Festival

Il cantautore milanese si esibirà domani sera sul Palco Raffles. E da oggi è online il videoclip di “Radio Tower”

unnamed (1)Si scrive Henry Beckett e si legge “sound rock d’oltreoceano”. Il cantautore meneghino è pronto a portare il suo background musicale domani giovedì 25 maggio sul Palco Raffles del Mi Ami Festival.

L’autore dell’EP d’esordio “Heights” (pubblicato il 26 aprile 2017, ndr) delizierà il pubblico milanese con solo acustico chitarra e voce, rock, alt-folk, ballad intense e alternative country, in una calda serata che dalle 20.45 diventerà ancora più incandescente.

La tre giorni del Mi Ami Festival vedrà esibirsi anche Carmen Consoli, The Zen Circus, il Pan del Diavolo, Lucio Corsi, Pieralberto Valli, Niccolò Carnesi, KIOL, Dimartino e Fabrizio Cammarata, Campos ed Eva Pevarello.

Orari: Apertura cancelli ore 19.00; Henry Beckett live ore 20.45 circa.
Ingresso: Tickets € 23, link alle prevendite  http://bit.ly/prevenditeMIAMI.


“Radio Tower” su YouTube

L’appuntamento di Henry Beckett con il pubblico del Mi Ami Festival è stato anticipato dall’uscita del video “Radio Tower” sulla piattaforma YouTube.

L’artista meneghino ci parla del singolo “Radio Tower”:

«Radio Tower è il singolo di apertura del mio primo EP ‘Heights‘. Uno dei motivi per cui gli ho dato questo ruolo è perché, rispetto alle altre tre tracce, si tratta del pezzo che parla di me nel modo più diretto. Si ispira a un senso di isolamento e al mio modo altalenante di accettarlo.

Il brano in sé rappresenta un debole tentativo di cambiare questo stato, sapendo però di non poter riuscire da soli in questo cambiamento. C’è bisogno di qualcuno che ci accompagni, con cui si possa realmente comunicare e confrontarsi. Ma quanto è probabile scoprire dal nulla un rapporto simile trovandoci spesso intrappolati in un mondo alienante, dove tutto è filtrato dai vari indispensabili schermi e confuso da click compulsivi, che di fatto ci portano a distanziarci a vicenda? E’ un’esigenza espressa da tanti, nel testo di Radio Tower ho voluto esprimere il mio modo personale di vivere queste emozioni, che non mi lasciano indifferente.

Nel video ho provato a rappresentare questo senso di alienazione a volte dannatamente bravo a creare l’illusione che non ci stia mancando niente. In realtà ci nasconde il fatto che ci stiamo perdendo qualcosa di più reale, ma che ignoriamo, tralasciamo o rimandiamo. E da qui il desiderio di smascherare questo aspetto del presente. Nel video attraverso la radio o la televisione, nella realtà in senso ampio attraverso la musica» .

Credits video: regia di Mirko Salcia e Federico Lombardi, produzione WM Production, co. diretto da Luca Giordano.

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...