Xiaomi, hardware rock ma non Mi 6 piaciuto

L’azienda cinese ha presentato il nuovo top di gamma. Vince l’hardware, perde il design

mi-6-blu-retroNe avrete sentito parlare sicuramente. Xiaomi ha finalmente presentato il suo nuovo top di gamma, il Mi 6 che tanto era atteso da xiaomisti e non.

L’attesa era grandissima e il prodotto pronto ad essere giudicato in confronto ai top di gamma delle grandi aziende quali Samsung con S8 e S8+, e LG che già qualche mese fa ha mostrato al mondo il suo G6.

Un’attesa che, alla prima visione del prodotto, ha soddisfatto per l’hardware (in attesa di provarlo) ma deluso dal punto di vista dell’estetica, mostrandosi ancora una volta banale e sfortunatamente vecchio.

Xiaomi Mi 6, il nuovo gioiello dell’azienda cinese, si presenta con queste caratteristiche:

  • schermo da 5,15 pollici Full HD;
  • processore Qualcomm Snapdragon 835 (lo stesso di Samsung S8 e S8+);
  • 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di ROM;
  • doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel, di cui una teleobiettivo e l’altra per le foto grandangolari;
  • fotocamera anteriore da 8 megapixel;
  • batteria da 3350 mAh.

Lo Xiaomi Mi 6 sarà disponibile nelle colorazioni nero, bianco, blu, silver (grigio effetto lucido), con l’arrivo successivo delle varianti oro, grigio chiaro, grigio scuro, rosa, champagne gold, cherry pink e frosted black (una sorta di nero serigrafato).

Se le caratteristiche tecniche sono il punto di forza di questo nuovo device, il design rischia seriamente di ridimensionare il Mi 6, almeno fino a quando non lo si avrà sotto mano.

La cover in vetro è anonima, la presenza del tasto fisico non permette di sfruttare a pieno lo schermo, come Xiaomi aveva fatto con il Mi Mix e come LG e Samsung hanno fatto con gli ultimi device presentati.

Il fatto di somigliare anteriormente ad un Meizu e posteriormente ad un Honor 8 non esalta il Mi 6, facendone passare la sua estetica per un copia e incolla dei prodotti citati.

Ma non è il design a ridimensionare i sogni di gloria dello Xiaomi Mi 6. Rispetto a G6 e S8/S8+, il device cinese non è certificato IP68, quindi non è resistente ad acqua e polvere, ma pare soltanto agli schizzi d’acqua.

Ma come i top di gamma Samsung e LG, anche Xiaomi non ha inserito il jack audio da 3,5 mm, scelta che a chi odia portar dietro gli adattatori fa letteralmente incazzare!

Xiaomi avrebbe potuto e dovuto far meglio, ma attendiamo l’uscita e la prova del device per poter vedere se questo nuovo top di gamma, che nella sua versione base costerà meno dei top smartphone sopra citati, sarà un acquisto da fare.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...