Baby Boss

La storia dell’arrivo di un baby boss visto dall’ottica fantasiosa di un bambino di 7 anni

maxresdefaultÈ cosa nota che l’arrivo di un bebè all’interno di una famiglia causa sempre degli stravolgimenti che si comprendono soltanto ad atto compiuto.

Baby Boss” offre questa visione dalla prospettiva a dir poco ultra fantasiosa di un bambino di 7 anni, tanto da far porre una domanda: ha abusato di allucinogeni di più il bambino Timothy o l’equipe che ha dato vita a questo film?

Il primo è saggio è dato dalla peste che causerà il calo di autostima del bambino e le crisi da stress della famiglia Templeton: il Baby Boss.

Questo Boss in miniatura, all’apparenza un normale tenero bebè, sembra essere un adulto inserito in un minuscolo corpo, un pupetto di qualche mese più ricco di Flavio Briatore, uno che realmente è stato spedito sulla Terra in “missione speciale”.

boss-babyIl film non si ferma solo a questo, perché mostra i sentimenti provati da un bambino di 7 anni che vede sparire tutte le attenzioni fino ad allora dategli, non andando lontano da una realtà matematicamente presente con l’arrivo dei nuovi figli.

Trattandosi di una commedia formato cartone, è normale trovare barili di fantasia al suo interno, anche se a mio avviso si poteva ridurre ogni tanto la dose, giusto per dare un pizzico di normalità in più.

Un film bello da vedere e che lo mette a confronto con “Cicogne in missione“, a mio avviso un pochettino più bello. Per “Baby Boss”, 4 su 5 stelle di valutazione.


Il film

boss-baby-pic-2La famiglia di Timothy Templeton è perfetta, almeno a suo avviso. Ci sono lui, la mamma, il papà, canzoni, favole e abbracci della buonanotte, le loro continue attenzioni che lo rendono un bambino viziato e una buona dose di allucinogeni per portare a termine le sue missioni.

Ma un giorno arriva lui, il Baby Boss, piccolo, figo e potente, che in uno schioccar di dita rapisce l’attenzione dei coniugi Templeton e mette in secondo piano la presenza di Timothy, a cui comincia a star sul culo sin da subito.

Se il settenne non avesse abusato di stupefacenti, probabilmente si sarebbe sbarazzato del neonato, ma tant’è che il Baby Boss lo fotte continuamente.

IMG_7871Baby Boss non è un bebè normale e lo si capisce nel corso del film. Lui lavora per la Baby Corp. ed è stato mandato dai Templeton per fermare una mossa di mercato che potrebbe soppiantare l’esistenza dei bebè.

I “sempre cuccioli” sono un prodotto che la PuppyCo (azienda in cui lavorano i Templeton) vuole produrre alla svelta, e che si scoprirà ben presto essere una trovata maligna di Francis Francis, uno dei boss a cui il nostro Baby Boss si ispirava.

La missione non è delle più semplici e Timothy e Baby Boss stringeranno un patto per arrivare a raggiungere gli obiettivi personali. Timothy per riottenere l’affetto della famiglia e Baby Boss per non essere licenziato, ottenendo così l’agognata promozione.

Riuscirà la nuova coppia (meno di 8 anni in due, la più giovane del campionato di serie A) a raggiungere gli scopi prefissati?

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...