The Ring 3

Il terzo episodio porta alla scoperta di un segreto fino ad ora nascosto

Se dopo la visione del video della famosa bambina del pozzo il vostro telefono è squillato, le cose possono essere tre:

  • avrete sette giorni di vita, dopo di che siete fottuti (ma già al primo lo siete);
  • un’operatrice di telemarketing non ha un beato cà da fare che rompervi le scatole;
  • vostra nonna conosce il film e pensa di farvi sfuggire alla furia di Samara bombandovi di cibo. E forse avrebbe pure ragione.

The-Ring-3Però che vogliamo dire, The Ring 3 finalmente è arrivato nonostante i 12 anni che lo distanziano dall’episodio precedente.

Chissà quanti ne passeranno tra questo episodio e la proposizione del quarto. Perché non finisce qui: Samara è rinata ed è pronta a mietere nuove vittime.

Il regista Javier Gutiérrez ha provato ad inserire una storia interessante che intrecciasse protagonisti principali e secondari alla VIP Samara.

E quasi c’è riuscito. Non fosse che, trattandosi di un film horror,  ha tralasciato in qualche occasione di troppo quel pathos e quella paura che soffia leggera sulle scene del film.

Anzi, se poi si vuole mettere i puntini sulle kappa, qualche scena di troppo richiama più a Final Destination che a The Ring. E il perché sarebbe bello saperlo.

Temendo possibili ritorsioni di Samara, passo alla valutazione: 3,2 su 5 stelle.

 

Il film

Dramma su un volo aereo diretto a Seattle. Carter (Zach Roerig) confida a Kelly (Lizzie Brocheré) di aver visto la videocassetta maledetta.

Sono gli ultimi attimi della loro vita, ma in realtà l’aereo diventa la tomba di tutti i passeggeri.


Ogni riferimento alla prima di scena di Final Destination 4 (non dovrei sbagliare, spero) è puramente casuale…forse!


Rings-02Due anni dopo, il professore universitario Gabriel Brown (Johnny Galecki), non avendo una beata mazza da fare in vita sua, compra il videoregistratore con videocassetta del video di Samara Morgan (Bonnie Morgan).

Il fatto che abbia acquistato un dispositivo vecchio che era appartenuto ad uno dei viaggiatori morti nel volo aereo, dimostra quanto poco sano di mente sia il personaggio in questione.

Poteva un fuori di capoccia, appassionato ad argomenti come la vita dopo la morte, scatenare una catena “della morte” di Sant’Antonio?

Ma è stronzo e quindi coinvolge i suoi studenti in questo stupido gioco della morte, compreso Holt Anthony (Alex Roe), studente fuori sede tirato dentro da altri studenti e fidanzato con Julia (Matilda Lutz).

The-Ring-3-Matilda-Lutz-699x466Lei comincia ad avere dubbi nel momento in cui vede strani atteggiamenti nel suo ragazzo e nell’apparizione di una ragazza, Skye Johnston (Aimee Teegarden), che dire psicopatica è dir poco.

Inizialmente pensa che Holt la stia cornificando proprio con Skye, ma la visione della morte della ragazza toglie ogni dubbio.

Così come la spiegazione del proprio ragazzo, che le rivela che per lui sarà necessario trovare una persona a cui fare vedere il video per potersi salvare le chiappe.

Siccome Julia è furba, vede il video, gli salva la vita e si mette nella merda più totale.

Ma il suo caso non è come tutti gli altri. I segni sulla mano sin dal primo giorno, il video diverso dagli altri e l’impossibilità di copiarlo.

the_ring_3_vincent_donofrio_jpg_351x0_crop_q85Il giallo si infittisce e nemmeno Carlo Lucarelli e la Signora in Giallo saprebbero trovare il modo per venirne fuori.

Julia e Holt si mobilitano per svelare ogni mistero, nonostante le visioni della ragazza che fanno cagar sotto lei e il ragazzo.

Il professor Brown prova a trovarli per consegnarli dei documenti importanti, ma si ferisce gravemente in un incidente, prima del colpo di grazia di un palo della luce.

E stranamente torna ogni casuale riferimento con la saga Final Destination.

Misteri fitti, visioni più vere della realtà virtuale, mosaici da ricostruire e la vita di Julia che è appesa ad un filo, che la tiene unita alla figura di Samara.

Annunci

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...