Mamma o Papà?

Cortellesi ed Albanese diventano due ex coniugi che usano i figli per la loro “vendetta”

4c3d2f4f72cb0d90087cc2b39d50fb36Quante volte abbiamo sentito la domanda “Vuoi più bene a mamma o a papà?”, oppure “è più bravo papà o la mamma?”.

In questo film diretto da Riccardo Milani e distribuito da Medusa, troviamo una domanda alternativa alle due descritte sopra. Chi è più stronzo: Mamma o papà?.

È cosa risaputa che quando una coppia divorzia, l’elemento di disputa tra i due ex coniugi è l’affidamento della prole.

In questa commedia, invece, i tre figli della coppia diventano “oggetti” (non esiste termine migliore!) da scaricare per poter fare i porci comodi.

mamma-o-papa1Una scelta al quanto singolare, se si pensa che solitamente gli ex coniugi se le danno di santa ragione davanti al Tribunale, anche se fortunatamente non in quei casi in cui ex moglie ed ex marito dimostrano di avere cervello.

Tant’è che Valeria e Nicola, i personaggi interpretati da Paola Cortellesi ed Antonio Albanese, dimostreranno di essere l’esempio che ogni figlio non dovrebbe seguire.

Un film che non ti fa sbellicare dal ridere, che mostra spezzoni di surrealismo, e che è piacevole da guardare.

Valutazione: 3,3 su 5 stelle.


Il film

mp1-1000x600Valeria e Nicola (Paola Cortellesi e Antonio Albanese) sono una coppia sposata, il cui amore però è giunto al capolinea, come confessano agli amici Federico e Sonia (Roberto De Francesco e Stefania Rocca).

Da un anno portano avanti la pratica di separazione, che mai giunge alla conclusione, situazione che per la giudice Pirillo (Anna Bonaiuto) diventa paradossale quando i due le chiedono di dare la notizia ai figli.

Sì, in un anno l’oramai ex coppia non riesce a trovare la forza per dare la triste notizia ai tre figli Matteo, Viola e Giulietto (Luca Marino, Marianna Cogo e Alvise Marascalchi).

Fino a quando Valeria scopre che il suo (quasi) ex marito ha una relazione con la collega Melania (Matilde Gioli), scatenando la sua vendetta che darà vita a botte e risposte senza esclusione di colpi.

63454_pplE così il trasferimento “obbligato” per Valeria (che è ingegnere Edile) in un cantiere edile in Svezia e quello “voluto” per Nicola (che è ginecologo) in Mali diventano l’opportunità per liberarsi dell’ex coniuge, ma nella maniera più imbecille possibile.

I figli diventano le vere vittime dei comportamenti idioti di Valeria e Nicola, che cercano di far sì che questi scelgano l’ex coniuge oramai rivale per poter partire fuori dall’Italia.

È una battaglia senza esclusione di colpi, dove vi è pure il criceto di Giulietto a rimetterci, non fosse che sarà la causa di un danno pazzesco.

Come sempre non vi svelo il finale, ma vi posso assicurare che, nonostante sia ambientato nel vicentino, i gatti non sono stati utilizzati come pasto.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...