Proprio lui?

Una famiglia del Michigan parte verso la California per conoscere il fidanzato della figlia, con non poche perplessità!

Se questo film fosse stato prodotto in Italia, probabilmente si sarebbe intitolato Incredibile, proprio lui! e sarebbe stato diretto da Sandro Piccinini.

yatyx4Ma il film è americano, è stato diretto da John Hamburg e Proprio Lui? e il titolo è rappresentazione fedele di ciò che un padre direbbe nel vedere lo stampo poco lineare ed educato del fidanzato della propria figlia.

Salvo scoprire un conto corrente che non vedrai in tutta la tua vita e che potrà assicurare un futuro sereno alla dolce pargola.

È una commedia in cui si ride, poco, molto poco. Anzi, sinceramente io ho riso una sola volta, sorriso un’altra e nulla più.

Il linguaggio corretto non è una prerogativa di questo film e mi fa sorgere una domanda: è davvero impossibile realizzare una commedia divertente e senza che vi siano raffiche di parolacce?

Valutazione: 2,4 su 5 stelle.

IL FILM

maxresdefaultCome sono belle le scene in cui i membri di una famiglia si videochiamano, riducendo in una certa misura quella distanza che comporta il vivere in posti separati.

Ed è questo lo scenario che ci si presenta: Stephanie (Zoey Deutch) è collegata in videochat con la sua famiglia, i Fleming, per pianificare il loro viaggio in California al fine di far conoscere loro il suo fidanzato.

Non fosse che durante la chiamata Laird Mayhew (James Franco), il suo fidanzato, si presenta mettendo le sue chiappe in bella mostra.

Situazione imbarazzante per papà Ned (Bryan Cranston), per mamma Barb (Megan Mullally) e per il fratellino 15enne Scotty (Griffin Gluck).

Ancor di più se si considera che alla video chiamata erano presenti anche i dipendenti dell’azienda di Ned Fleming.

proprio-lui-james-franco-bryan-cranston-megan-mullally-foto-dal-film-3_midPieni zeppi di dubbi e perplessità, i Fleming partono alla volta della California per trovare la figlia ed il suo fidanzato.

Nonostante sia stato etichettato come un pazzo scatenato senza regole, e magari con le pezze al culo, la famiglia nota che Laird vive in una villa che stupenda è dir poco.

È un posto in cui si vive, in cui sono presenti studi lavorativi per la creazione di app per iOS e Android e per testare i videogames, un’alce morta immersa nel suo piscio e tanto altro.

Ah, sono presenti anche animali da pascolo, dato che si mangia cibo prodotto a chilometro zero.


La presenza del lama, però, mi fa pensare che magari producono frittate di sputo a chilometro zero. Ma spero di no!


proprio_lui_bryan_cranston_megan_mullally_jpg_351x0_crop_q85Tornando seri, Laird cerca di fare colpo sulla famiglia della sua ragazza a colpi di tatuaggi e quadri che li rappresentano.

Ma ogni tentativo, bocciato dalla sua ragazza, di far colpo sulla famiglia risulta inizialmente vano, per poi approcciare gradevolmente nei suoi componenti, papà escluso.

È un papà non pronto ai cambiamenti di vita della figlia e a quelli socio-lavorativi. E il rischio di fallimento della sua azienda di carta stampata ne è la dimostrazione.

Ma volenteroso nello scoprire se vi sono segreti legati alla ricchezza di Laird e della sua fondazione in cui Stephanie vorrebbe lavorare.

Il modo in cui lo fa, però, creerà soltanto un caos evitabile, che rischia di allontanarlo dalla figlia tanto amata.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...