Chat chiama, Ferretti risponde

La palleggiatrice della L•J Nordmeccanica Modena è stata protagonista della L•J chat live su Facebook

15994588_549248165278556_4078078736114451624_oIn testa la “testa” del girone di Champions League, da conquistare giovedì sera nel derby contro Conegliano.

Ma oggi è mercoledì ed è tempo di L•J Live Chat con protagonista la palleggiatrice emiliana Francesca Ferretti.

Le domande giunte su Facebook e al numero Whatsapp sono state tantissime, così come i saluti di appassionati e fans.

Togliendo di mezzo le solite domande sul numero di maglia, sugli inizi da atleta e sul possibile ritiro, passiamo a quelle più interessanti.

La prima potrebbe creare una guerra tra Reggio e Modena per lo scettro di “chi sta più a cuore a Francesca Ferretti”, ma la palleggiatrice mostra estrema saggezza:

Ho più nel cuore Reggio, perché ho molti più affetti. Ma anche Modena, perché gioco tra tre anni e la porto nel cuore.

Va a vuoto anche un possibile secondo tentativo, quando si parla di rapporto e possibile rivalità con la compagna di reparto Alessandra Petrucci.

Io e Alessandra parliamo, e nei time-out mi dice cose che da dentro non le vedo. C’è molta complicità.

Zero su due. Ma perché non provarci con l’elemento nazionale e la sua assenza dal giro azzurro? In questo caso c’è un problema: l’età che avanza.

È giusto che vi sia un ricambio. Fisicamente comincio ad avere un po’ troppi acciacchi.

Zero su tre. E senza possibilità di ritorno e golden set, che tanto ha fatto gioire Modena in coppa Italia contro la Pomì Casalmaggiore.

Sui termini guerra e rivalità si è scherzato, ma Modena non scherza e il lavoro comincia a dare i suoi frutti, come affermato dalla stessa Ferretti.

Sì, specialmente come gruppo perché siamo più coese. Siamo migliorate nel gioco, più fluido, giochiamo meglio.

Dulcis in fundo, due domande che ho ritenuto interessanti e che riguardano modelli di riferimento ed idoli.

La prima ha per protagonista Andrea Giani, atleta (a detta della regista emiliana)

capace di fare qualsiasi tipo di ruolo. Poi, giocando a pallavolo, ho guardato anche le donne, ma senza avere un modello di riferimento.

La seconda, invece, tocca le sue avversarie “pari ruolo” preferite, in serie A e di tutti i tempi.

Di tutti i tempi Fofao (da poco ritiratasi), mentre in serie A Eleonora Lo Bianco.

Photo Credits – Salvatore Marrone

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...