Poveri ma ricchi

Una vincita milionaria regalerà la felicità ad una famiglia di poveri?

La ricchezza è come un ottovolante: se giochi troppo, il pericolo è costante. L’ho inventata al momento, ma ritrae il senso del film Poveri ma ricchi, film girato da Fausto Brizzi e attualmente nelle sale cinematografiche.

Non fatevi ingannare dalla presenza di De Sica, ricordato sempre per i soliti cinepanettoni e la cui presenza potrebbe far nascere un voluto pregiudizio.

Il film ha una trama che ha un senso, con il passaggio da povertà a ricchezza raccontato con sottile ironia, con quel po’ di romanticismo che ritengo debba essere presente.

Ciò comporta un senso di piacere nel restare seduti a vederlo, non facendomi trovare dei punti di criticità, nonostante non si tratti di un capolavoro.

Tra questo film e Natale a Londra, scelgo senza dubbio il primo. Valutazione: 3,6 stelle su 5.

IL FILM

I Tucci sono una famiglia del centro Italia, esattamente di Torresecca (vicino a Zagarolo), che vive di povertà, di supplì e al grido di Uno per Tucci, Tucci per uno.

poveri-ma-ricchi-02Danilo (Christian De Sica) non ha nemmeno la licenza media e lavora in un lattificio, mentre la moglie Loredana (Lucia Ocone) ha la mania della pulizia e fa la vita da casalinga.

Insieme ai due figli Kevi e Tamara (Giulio Bartolomei e Federica Lucaferri), troviamo nonna Nicoletta (Anna Mazzamauro) e suo figlio Marcello (Enrico Brignano), fratello di Loredana.

La vita di questa semplice famiglia cambia il giorno in cui escono i numeri giocati da Loredana (le date di nascita di Al Bano e di Papa Francesco), permettendo di vincere la clamorosa cifra di 100 milioni di euro.

La famiglia Tucci cerca di mantenere il segreto, ma il segreto durerà poco e saranno costretti ad emigrare a Milano, fuggendo a invidie e richieste di soldi dei compaesani.

poveri-ma-ricchi-01I Tocci si daranno a spese folli, non riuscendo a tenere a bada la voglia di vivere una vita da ricchi mai avuta prima.

Tutti tranne uno, Marcello, il quale si innamora di Valentina (Lodovica Comello), che lavora come commessa in un discount e come hostess in un prestigioso hotel, che non ama le persone che ostentano ricchezza.

Per lei sarà disposto a rivestire i panni del povero e a lavorare come lavapiatti in hotel, ma essere furbo non gli riesce e il suo status da ricco verrà fuori presto. Come reagirà Valentina?

La famiglia Tocci cerca di entrare nella sfera della Milano dei ricchi, affitta un cantante (Al Bano) e un cameriere personale (Gustavo, interpretato da Ubaldo Pantani), ma perde totalmente la sua identità iniziale, burina ma piacevole.

poveri11E questo andamento mina la stabilità della vita di coppia di Loredana e Danilo, resa ancor più complicata da un errore di Danilo che spegnerà il sogno di ricchezza dei Tocci.

Cosa succederà ai Tocci? Che vita faranno? Dove andranno a vivere? 

Il finale è a sorpresa, con lo zampino della “sorpresa” Kevi (è senza N per colpa del padre) che si mostra più intelligente del padre nella gestione finanziaria. E con Marcello che…

Per scoprire il finale di Poveri ma ricchi, correte al cinema!

Annunci

4 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...