ryan-lochte

Lochte si scusa: “Non era Ronco”

Il nuoto statunitense ha potuto gioire per il dominio incontrastato nel nuoto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, ma non sono state tutte rose e fiori.
La macchia indelebile sui tessuti clorati degli americani è stata la rissa che ha visto coinvolti i nuotatori Bentz, Conger, Feigen e il più noto Ryan Lochte, vincitore della medaglia d’oro nella staffetta 4×200 stile libero, rei di aver danneggiato un distributore di benzina fingendo, poi, di essere stati vittime di una rapina.
Le scuse a mezzo stampa da parte del playboy del bordo vasca Lochte, che ha così giustificato l’accaduto: “Ero ubriaco e volevo bere ancora. Ho bevuto una bottiglia offerta dal benzinaio e ho scoperto che non era Ronco. E sono andato su tutte le furie”.
Aggiungendo in conclusione: “Non capivo nulla, non ero in grado di distinguere una patata da una pannocchia”, dichiarazione a cui è seguito il benservito della sua fidanzata playmate Kayla Rae Reid, dell’azienda americana Speedo e del parrucchiere autore della tinta con cui lo si è visto gareggiare a Rio.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...