Grazie Bud (mister sotto 60″)

Gioire per la vittoria azzurra contro la Spagna ad Euro 2016, prendere il giro gli inglesi piegati dall’Islanda (fino a metà del secondo tempo) e restare di sasso, attoniti e tristi allo stesso tempo, nel primo tweet de La Stampa che dava la notizia della morte di Bud Spencer.
Lui, primo nuotatore a chiudere sotto i 60 secondi nello stile libero, ha fatto parte del mio mondo natatorio fino al passaggio al mondo del cinema, cosa che lo ha portato a farsi conoscere al pubblico italiano e non solo.
Milioni di italiani, tra cui il sottoscritto, sono affettivamente legati a Carlo Pedersoli perché coi suoi film (tra cui Lo chiamavano Bulldozer, Altrimenti Ci Arrabbiamo, Banana Joe ed altri ancora) ci ha accompagnati nel nostro percorso di vita, ma anche perché – come scritto sopra – ha scritto una pagina di storia del nuoto italiano.

Rio 2016 è oramai vicina e credo fortemente che avresti voluto sederti sul divano ed esultare per le gesta dei nostri nuotatori azzurri, magari esultando con uno dei tuoi status sulla tua pagina Facebook.
Mi piace pensarti così, appassionato e primo tifoso anche da lassù, ma non puoi immaginare che grandissimo vuoto lasci dentro di noi.

Grazie di tutto!!!

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...